PAGINE D'ARTE DI BENIAMINO VIZZINI


Pagine d'Arte di Beniamino Vizzini

Riportiamo in questa Pagina un florilegio di testi di Beniamino Vizzini, fondatore e direttore della rivista Tracce Cahiers d'Art. I testi sono pubblicati sulla rivista e sulle Edizioni d'arte Félix Fénéon. Alcuni testi sono stati pubblicati sul giornale La Voce di New York.



Creare un'armonia
Il "ritorno all'ordine" nell'estetica di Gino Severini

GINO SEVERINI (Cortona 1883 - Parigi 1966) 
"Natura morta con ruderi, piccione e statua", 1931, tempera su cartoncino
La catastrofe dell’arte moderna e contemporanea coincide con la scomparsa di ciò che ho voluto chiamare, la sua utopia; il momento, nell’opera d’arte, per cui essa trascende la realtà (vedi l’editoriale del 21° cahier di Tracce Cahiers d'Art). 
Da attività creatrice, mossa dalla pulsione espressiva in antitesi dialettica con la pretesa obiettività del dato reale, l’arte, che si estrinsecava nella dimensione dell’opera grazie alla virtù della padronanza nell’uso dei mezzi tecnici del dipingere o dello scolpire, diviene ora nient’altro che un semplice organo della comunicazione. Integralmente ridotta alla sfera della socializzazione comunicativa, l’opera d’arte appare unicamente quale mera semiosi perdendo così anche, solo, la memoria di ciò che ne rendeva enigmatica e misteriosa la pura, nuda, silenziosa presenza o,parousia aesthetica, in cui, tuttavia, consisteva la sua irresistibile e imperiosa attrattiva sulla coscienza del riguardante. CONTINUA a leggere...

*****

 La Tempesta di Giorgione 

Giorgio o Zorzi da Castelfranco, detto GIORGIONE
"La Tempesta"
Gallerie dell'Accademia di Venezia
Su concessione del Ministero dei Beni, Attività Culturali e del Turismo

La Tempesta di Giorgione è un piccolo quadro (cm 82 x 73), un dipinto a olio su tela, databile intorno al 1502 – 1503, conservato alle Gallerie dell’Accademia di Venezia ed ivi esposto al pubblico dal 19 marzo al 19 giugno 2016 nella mostra, curata da Guido Beltramini, Davide Gasparotto, Giulio Manieri Elia, “Aldo Manuzio. Il rinascimento di Venezia”. CONTINUA a leggere...



*****


 L'Aprile di Fontanesi 

ANTONIO FONTANESI "Aprile (Rive del lago di Bourget", 1864, olio su tela, cm 102x153, Collezione privata. Opera esposta nella mostra "L'Aprile di Fontanesi. La rivoluzione del paesaggio", Gallerie Maspes - Milano 2016
Le Gallerie Maspes di Milano ospitano fin al 16 aprile 2016 un’esposizione dedicata ad una delle opere fondamentali nell’evoluzione di Antonio Fontanesi (Reggio Emilia, 1818 – Torino, 1882) nella storia della pittura europea di paesaggio del XIX secolo, dal titolo: “Aprile. Sulle rive del lago di Bourget, in Savoia” del 1864. CONTINUA a leggere...

Henri Cartier-Bresson e gli altri
I grandi fotografi e l'Italia

Articolo pubblicato su La VOCE di New York. Un tema unico, l’Italia e tante variazioni sul modo di guardarla quanti sono gli scatti che compongono la straordinaria mostra fotografica “Henri Cartier-Bresson e gli altri. I grandi fotografi e l’Italia”, a cura di Giovanna Calvenzi, che si tiene fino al 7 febbraio 2016 al Palazzo della Ragione Fotografia di Milano. CONTINUA a leggere... 

*****

L'occhio matematico del Rinascimento: PIERO DELLA FRANCESCA IL DISEGNO TRA ARTE E SCIENZA al Palazzo Magnani di Reggio Emilia

Piero della Francesca
l'occhio matematico del Rinascimento 

Manifesto della mostra "Piero della Francesca. IL disegno tra arte e scienza"
Palazzo Magnani, Reggio Emilia, 2015
La mostra “Piero della Francesca. Il disegno tra arte e scienza”, documentata sulle pagine del n. 22 della rivista Tracce Cahiers d’Art, non è “solo” l’occasione prima e unica per ammirare tutte insieme le opere grafiche del Maestro di Sansepolcro (evento, di per sé straordinariamente importante per gli studiosi d’ogni Paese); essa è anche un viaggio straordinario nel Rinascimento, unicità italiana che ha influenzato per secoli l’arte e il sapere dell’Occidente (e non solo) producendo i più grandi capolavori, oggi icone insuperate, della cultura figurativa mondiale e dell’immaginario collettivo. Dal 14 marzo al 14 giugno 2015 al Palazzo Magnani di Reggio Emilia. CONTINUA a leggere...


L'Utopia che nasce dall'Arte

Editoriale e copertina di Tracce Cahiers d’Art, N.21. La Rivista in forma di Libro d’Arte, a cura di Marianna Montaruli e Beniamino Vizzini, autunno-inverno 2014. CONTINUA a leggere...


*****

Giacomo Manzù e Marino Marini
Maestà della forma e sua decomposizione

MANZÙ / MARINO. Gli ultimi moderni, è il titolo della grande mostra di scultura che per la prima volta è protagonista nella Villa dei Capolavori, sede della Fondazione Magnani Rocca a Mamiano di Traversetolo, presso Parma. A cura di Laura D’Angelo e Stefano Roffi, la mostra, aperta dal 13 settembre all’8 dicembre 2014, presenta una selezione di circa novanta fra sculture, anche gigantesche, dipinti e lavori grafici realizzati dai due artisti negli anni tra il 1945 e il 1970, e documenta “la loro fiduciosa apertura verso le molteplici lingue della modernità e la capacità dimostrata nell’incontrare il gusto di un colto e sofisticato mercato internazionale” CONTINUA a leggere...

*****

Il sogno simbolista dell’arte in mostra al Museo Bonnard
L’estate 2014 fino al 2 Novembre, il Musée Bonnard di Le Cannet, Costa Azzurra, propone un’esposizione sul sogno, il sonno e le belle addormentate, attraverso le opere di artisti moderni come Bonnard, Denis, Vuillard, Vallotton, Matisse, Picasso, Brancusi, Van Dongen, Maillol, Renoir, Manguin ed altri
Apre il 12 Settembre, al Museo Jacquemart-André di Parigi, la mostra Il Perugino, maestro di Raffaello con circa cinquanta opere dell'artista rinascimentale italiano e alcune dello stesso Raffaello. L'esposizione consente una disamina critica sulla questione storico-filologica del confronto tra il maestro e l’allievo
Con la mostra Late Turner – Painting set free, dal 10 settembre al 25 gennaio, la Tate Britain di Londra espone le opere prodotte durante l’ultimo periodo della vita di Turner quelle che rivelano, al massimo grado di radicalità, il senso ultimo e più autentico di tutta la sua ricerca artistica. La mostra è documentata sulle pagine del 20° cahier di Tracce Cahiers d’Art, a cura di Marianna Montaruli e Beniamino Vizzini

Rinnovato interesse in Italia verso le testimonianze archeologiche e artistiche della civiltà etrusca, con due grandi mostre: una a Cortona, al Maec, Museo dell’Accademia Etrusca con il titolo “Seduzione Etrusca” e l’altra “Gli Etruschi e il Mediterraneo. La città di Cerveteri” a Roma, al Palazzo delle Esposizioni. La rivista Tracce Cahiers d’Art, a cura di Marianna Montaruli e Beniamino Vizzini, ha documentato la seconda con la pubblicazione del Portfolio contenente la recensione critica del prof. Marco Bussagli
Al Grand Palais di Parigi fino al 21 luglio 2014 va in scena la video arte di Bill Viola in una mostra, curata da Jérôme Neutres, che ripercorre quarant’anni di ricerca artistica, condivisa con Kira Perov, executive director dello Studio Bill Viola di New York. La mostra è documentata nel 20° cahier di Tracce Cahiers d’Art, a cura di Marianna Montaruli e Beniamino Vizzini

*****
A Firenze è in corso una mostra unica, dedicata ai due artisti del Manierismo. La loro opera e le loro innovazioni spiegate dai curatori dell'esposizione Antonio Natali, direttore della Galleria degli Uffizi e Carlo Falciani, docente di storia dell'arte. L’intervista e la mostra sono documentate nel 20° cahier di Tracce Cahiers d’Art, a cura di Marianna Montaruli e Beniamino Vizzini
Il Museo della Fondazione Beyeler di Basilea ospita una mostra su Odilon Redon che racconta il percorso dell'artista precursore del Simbolismo, dalla prima fase in nero al colore che diventa protagonista assoluto. La rivista Tracce Cahiers d’Art, a cura di Marianna Montaruli e Beniamino Vizzini, ha documentato la mostra sul Portfolio allegato al N. 20 con il testo qui pubblicato

*****

Donna e temporalità nella pittura di Massimo Campigli

Donna e temporalità nella pittura
di Massimo Campigli 

Massimo Campigli, "Donna e casa", 1965, olio su tela
La mostra Campigli. Il Novecento antico, a cura di Stefano Roffi, allla Villa dei Capolavori, dal 22 marzo al 29 giugno 2014, richiama l’attenzione su uno dei pittori più significativi del Novecento italiano, presente nei maggiori musei del mondo ma pressoché assente dalla grande scena espositiva dopo la memorabile mostra che la Germania gli dedicò nel 2003. La mostra su Massimo Campigli è documentata sul 20° cahier di Tracce Cahiers d’Art, a cura di Marianna Montaruli e Beniamino Vizzini. CONTINUA a leggere...
La retrospettiva su Félix Vallotton, già esposta al Grand Palais di Parigi, attualmente in corso fino al 1 giugno 2014 al Van Gogh Museum di Amsterdam, presenta l’opera di un grande artista che partecipò all’esperienza dei Nabis e che ha influenzato molte correnti dell’arte moderna e contemporanea dal Surrealismo, alla Nuova Oggettività tedesca, alla pittura di William Hopper, alla metafisica di Giorgio de Chirico. La mostra Le feu sous la glace di Félix Vallotton è documentata sul 19° cahier di Tracce Cahiers d’Art, a cura di Marianna Montaruli e Beniamino Vizzini

Da marzo a luglio al Palazzo Reale di Milano, un'esposizione in collaborazione con il Museo Belvedere di Vienna, presenta i lavori del grande maestro viennese, con grande spazio alle opere giovanili. La mostra Klimt. Alle origini di un mito, al Palazzo Reale di Milano, è documentata sulle pagine del 20° cahier di Tracce Cahiers d’Art, a cura di Marianna Montaruli e Beniamino Vizzini

*****

Vedere il Bello. Mimesi e piacere estetico

Vedere il Bello. Mimesi e piacere estetico

Frederic Leighton (1830-1896)
“Jeunes filles grecques ramassant des galets sur la plage” 1871
huile sur toile, 84 x 129,5 cm Mexico, Collection Pérez Simòn
© Studio Sébert Photographer
La mostra in corso al Chiostro del Bramante a Roma raccoglie le opere di artisti alla ricerca della bellezza pura, in un'epoca in cui l'arte rifiutava l'estetica, alla ricerca di provocazioni trasgressive. A maggio anche il Metropolitan Museum of Art dedicherà una mostra ai Preraffaeliti inglesi CONTINUA a leggere...
La mostra Alma-Tadema e i pittori dell’800 inglese. Collezione Pérez Simòn, in corso al Chiostro del Bramante, a Roma, fa riflettere su un presente di interminabile cesura dell’Italia da quella storia che era l'identità del nostro Paese ed era rispettata e amata in tutta Europa.

La mostra Modigliani, Soutine e gli artisti maledetti. La Collezione Netter, a cura di Marc Restellini, alla Fondazione Roma Museo Palazzo Cipolla fino al 6 aprile 2014, ricostruisce il percorso del grande artista livornese insieme agli altri che con lui condivisero a Parigi un periodo decisivo della storia dell’arte agli inizi del ‘900, nei sobborghi del quartiere di Montparnasse. La mostra è stata documentata nel 18° cahier di Tracce Cahiers d’Art, a cura di Marianna Montaruli e Beniamino Vizzini
A marzo il Museum of Modern Art di New York ospita la mostra Gauguin: Metamorphoses che racconta il rapporto che lega, in un solo metamorfico processo creativo, vari momenti e varie produzioni dell’arte di Paul Gauguin. Dai numerosi disegni e dalle stampe, ai capolavori della sua pittura, fino ai lavori meno noti di ceramica e sculture. La mostra è illustrata in anteprima sul 19° cahier di Tracce Cahiers d’Art, a cura di Marianna Montaruli e Beniamino Vizzini 
La rivista Tracce Cahiers d’Art, a cura di Marianna Montaruli e Beniamino Vizzini, ha documentato l’opera Farfromwords di Laure Prouvost, conservata in permanenza alla Collezione Maramotti di Reggio Emilia, sul diciannovesimo Cahier. Tutta l’iconografia di quest’opera si ispira all’estetica e ai piaceri dell’Italia con una personalissima interpretazione dell’idea del Grand Tour nel nostro Paese

Al Metropolitan Museum di New York una bella mostra dal titolo intrigante Balthus: Cats and Girls. Paintings and Provocations. La rivista Tracce Cahiers d’Art, a cura di Marianna Montaruli e Beniamino Vizzini, ha documentato la mostra sul Portfolio in allegato al N.19 con un testo di Marco Bussagli. Gatti e ragazze, i due soggetti tematici che hanno giocato un ruolo da protagonista nella pittura di Balthus

La mostra Matisse and the Fauves, all’Albertina Museum di Vienna, è il primo evento di ampio respiro in Austria a rendere omaggio a questo importante movimento d’avanguardia francese. La rivista Tracce Cahiers d’Art, a cura di Marianna Montaruli e Beniamino Vizzini, ha documentato la mostra sul Portfolio in allegato al N.19 con il testo qui pubblicato 


I Paesaggi di Carlo Carrà
un poema pieno di spazio e di sogno

In occasione della mostra del Museo d'Arte di Mendrisio, Svizzera

_____________________________________Beniamino Vizzini
Nasce a Palermo nello stesso anno in cui escono Minima Moralia di Th.W. Adorno in Germania e L’uomo in rivolta di Albert Camus in Francia. Attualmente vive in Puglia. Fondatore con Marianna Montaruli e direttore della rivista TRACCE CAHIERS D'ART, curatore editoriale dal 2003 delle Edizioni d’arte Félix Fénéon. Cultore dell’autonomia dell’arte, concepisce l’esercizio della critica secondo le parole di O. Wilde come “il registro di un’anima”, decidendo di convertire questa sua passione in impegno attivo soprattutto sul versante pubblicistico-editoriale della comunicazione intorno all'arte ed alla storia dell'arte.
Email: mail.tracce@libero.it cell. 348 2774311 web: Tracce Cahiers d'Art